CALVI RISORTA. Nicola Elia di Rinascita Calena interviene sulla questione assenze della minoranza e rinvii delle convocazioni da parte della maggioranza:

calvi risorta lombardo bonacci rinascita calena“Aspettiamo il giorno in cui lei convochi un consiglio, possibilmente in orario decente (perché un cittadino per sapere cosa sta succedendo non deve essere costretto a prendere un giorno di ferie), per confrontarsi su questioni e provvedimenti concreti”.

“Cara Presidente, mi rivolgo a lei quale massimo esponente del Consiglio Comunale e visto che mi cita personalmente in una nota pubblicata sui siti locali, mi corre l’obbligo di fare alcune precisazioni – così l’esponete Nicola Elia. È mio pensiero che chiunque faccia parte della vita amministrativa di un paese debba sempre fare la sua parte, sia che rappresenti la maggioranza sia che sieda nei banchi dell’opposizione. Per questo motivo Rinascita Calena, con delle mie dichiarazioni e del nostro rappresentante in Consiglio, Antonello Bonacci, ha aspramente criticato la sua decisione di spostare senza alcun motivo il Consiglio Comunale del 30 ottobre. Mi meraviglio però come le sia sfuggito il fatto che avevamo già reso nota la nostra decisione di non partecipare al riconvocato Consiglio proprio per protestare contro la sua iniziativa di spostare il consiglio comunale senza grave e giustificato motivo. Le faccio inoltre notare che Rinascita Calena con il suo rappresentante è abitualmente presente ai Consigli Comunali e non certo come “scaldaposto”, visto che, come tutto il nostro gruppo politico, contribuisce fattivamente e lealmente, dando sempre il suo contributo sia critico che propositivo. Lei, invece, forse per pura e superficiale convenienza politica, ci accumuna a chi probabilmente non fa altrettanto. Colgo l’occasione per farle notare che essere presente ad un Consiglio Comunale non è vuol dire esserlo solo fisicamente ma sopratutto bisogna avere senso istituzionale e consapevolezza politica, mettendola in atto in termini di contributo e di proposte. Non è forse più opportuno che rivolga le sue attenzioni ai suoi compagni di viaggio? Alcuni dei quali ricordano i protagonisti dei film senza sonoro, sempre pronti a tirar su la mano, ma con la bocca ben cucita! Lei stessa quale rigida osservatrice delle regole, come ama definirsi, dovrebbe fare qualcosa in più oltre a farsi spesso riprendere dalle opposizioni. Come vede cara Presidente se è spiacevole che l’opposizione sia assente, è scandaloso che la maggioranza latiti non solo nei consigli comunali, ma sopratutto nella gestione del quotidiano. Noi di Rinascita Calena la nostra parte la facciamo non solo con comunicati e manifesti ma anche con atti concreti di cui lei forse dimentica l’esistenza, visto che puntualmente non risponde. Aspettiamo, con pazienza, il giorno in cui lei convochi un consiglio, possibilmente in orario decente (perché un cittadino per sapere cosa sta succedendo non deve essere costretto a prendere un giorno di ferie), per confrontarsi su questioni e provvedimenti concreti. Per esempio, ritiene di intervenire riguardo alla nomina dell’OIV, della quale abbiamo contestato la legittimità? Ritiene di interessarsi all’aumento spropositato delle imposte comunali? O forse vuole preoccuparsi degli incarichi pagati profumatamente? O dei lavori pubblici impastoiati (a proposito, proprio in Consiglio, avevamo sollevato la questione dei ritardi e puntualmente si è avverata). Ecco, provi ad occuparsi di queste cose, molto serie e di competenza del Consiglio, che, per l’appunto non è deputato esclusivamente a votare i soliti debiti fuori bilancio che per voi ormai sono diventati una triste normalità. Magari potremo trasmetterlo anche in streaming… visto che era previsto nel vostro programma elettorale ma come tutte le altre cose non lo avete mai fatto!”

Stampa

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu