Capua / Caserta. Questione Istituto “Pizzi”, stamane i genitori protestano davanti la Prefettura di Caserta.

Prefettura CasertaIl Liceo Pizzi di Capua, in protesta davanti la Prefettura di Caserta: da stamane, alle prime luci dell’alba, genitori di alunni frequentanti il prestigioso istituto casertano stanno facendo sentire la loro voce, giacchè i 1580 studenti continua a frequentare strutture a rischio per l’inagibilità di 34 aule su 66 in seguito ad un crollo avvenuto nel maggio scorso. Ciò che chiedono sono soluzioni immediate, per dare il via ai lavori nel più breve tempo possibile: interventi da circa 95mila euro di competenza della Provincia di Caserta, ma il presidente Angelo Di Costanzo ha più volte ribadito che l’Ente non ha i fondi necessari per provvedere. “Il Governo – conferma Di Costanzo, anche Sindaco di Alvignanoha messo a disposizione 145milioni di euro per le Province, che andranno ora ripartiti e utilizzati proprio per le scuole. Per i lavori saremo pronti per dicembre o gennaio. Non vogliamo i doppi turni – lo sbotto del pafre di uno studente, Angelo Donia  perché ci sono troppi  ragazzi che vengono da altri comuni; sarebbero troppi i disagi, con ripercussioni sullo studio. I lavori vanno fatti subito, anche perché si tratta di una somma non elevata”.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu