Caserta / Provincia. Sorpreso durante una rapina, tenta di aggredire i carabinieri con un coltello: arrestato 25enne ghanese.

E’ stato subito bloccato dai carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Caserta il 25enne ghanese che nella tarda serata di ieri, su viale Carlo III, ha tentato di sottrarre con la forza il telefono cellulare e gli effetti personali a un 18enne di origini brasiliane.

E’ accaduto nei pressi dell’incrocio con via Vivaldi a Caserta, in direzione San Nicola la Strada, quando la pattuglia dei carabinieri ha notato a bordo strada un uomo che in sella ad una bicicletta strattonava e colpiva violentemente un giovane presente sul posto.

Nonostante i militari dell’Arma, nel sopraggiungere, avessero segnalato la loro presenza, l’uomo a bordo della bicicletta ha continuato la sua azione criminosa tentando la fuga solo dopo essersi reso conto dell’impossibilità di approriarsi del bottino.

La sua fuga, in direzione della Stazione Ferroviaria di Caserta, è durata solo pochi istanti, visto che i militari intervenuti lo hanno subito raggiunto. Il 25enne, sentendosi in trappola ha cercato di aggredire i carabinieri con calci e pugni, estraendo dalla sua cintura un grosso coltello con il quale ha tentato di colpirli. 

Dopo un’accesa colluttazione, nel corso della quale è intervenuta anche una seconda pattuglia in supporto, il giovane è stato bloccato e disarmato. Nel corso della perquisizione personale, oltre al coltello della lunghezza di 32 cm, è stato trovato in possesso di 5 stecche di Hashish per un peso totale di 14,00 gr. Quanto rinvenuto è stato sequestrato.

Accompagnato in caserma è stato arrestato e condotto presso la casa circondariale di Santa Maria Capua Vetere, a disposizione della competente autorità giudiziaria. Dovrà rispondere di tentata rapina, violenza e resistenza a pubblico ufficiale, detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e porto di armi od oggetti atti ad offendere.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu