Donne e false accuse. Il codice da rosso diventa codice bianco: marito assolto dall’accusa di maltrattamenti.

le testimonianze rese in aula dalla madre della giovane “maltrattata”. Quella lite? Cose che capitano tra marito e moglie

Nel 2019 un uomo viene accusato dalla moglie di maltrattamenti, ma nel 2024 lo stesso viene assolto con formula piena. Assolto con formula piena come richiesto dallo stesso Pm. Un caso da codice rosso che alla fine è diventato un codice bianco.

È quanto emerso dalle testimonianze rese in aula dalla madre della giovane “maltrattata”. Quella lite? Cose che capitano tra marito e moglie, ha detto la suocera dell’imputato, che di fatto ha minimizzato quanto risultava alla pubblica accusa.

La donna, come pure suo marito sentito a sua volta come testimone, ha detto di avere assistito a un unico episodio e che in seguito sua figlia ha rimesso la querela nei confronti del marito, è tornata a vivere con lui, hanno avuto un altro figlio e che tutto è bene quel che finisce bene”.

No, la chiosa zuccherosa “tutto è bene quel che finisce bene” è inaccettabile. Può andare bene nelle favole, non nella vita reale, poiché la vita reale comporta accuse infamanti, anni di processi, notifiche, atti, escussione testi, memorie difensive, costi legali ed emotivi, stigma sociale. Un altro processo costruito sul nulla, a detta degli stessi genitori della sedicente vittima. Il sistema giudiziario ringrazia.

I fatti su laVocediMantova

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu