DRAGONI. “La valorizzazione del comparto agro-zootecnico dell’Alto Casertano: l’esempio del Caciocavallo del Re”: il convegno in città il prossimo venerdì 4 dicembre.

convegno patto per l'alto casertano 001Le conclusioni saranno affidate al consigliere regionale Gennaro Oliviero, presidente della commissione Ambiente della Regione Campania.

di Enzo Perretta

“La valorizzazione del comparto agro-zootecnico dell’Alto Casertano: l’esempio del Caciocavallo del Re sarà il titolo di un’interessante tavola rotonda in programma per venerdì pomeriggio nell’aula consiliare del Comune di Dragoni. Nell’ambito del ciclo di incontri Politica e Territorio, l’associazione “Patto per l’Alto Casertano” ha voluto promuovere un momento di confronto e di riflessione su un prodotto ideato da un gruppo di amici che si riconoscono nel sodalizio Ppac e che punta ad inserirsi con un ruolo preponderante nel percorso di rilancio della filiera zootecnica del territorio a nord di Terra di Lavoro. Il Caciocavallo del Re ha tutte le carte in regola per fungere da traino per il comparto agroalimentare così da coinvolgere numerose aziende e diversi produttori locali che pure sono chiamati a raccogliere una sfida non facile ma, al contempo, esaltante ed in grado di proiettarli con forza nel mondo dell’enograstronomia ormai in continua espansione. Il seminario, patrocinato dal Comune di Dragoni e dalla Provincia di Caserta, sarà aperto dai saluti istituzionali del sindaco di Dragoni e consigliere provinciale Silvio Lavornia, del presidente della Provincia di Caserta Angelo Di Costanzo, dell’assessore del comune di Caiazzo e vice presidente di Patto per l’Alto Casertano, e del consigliere comunale dragonese e responsabile Imprenditori Agricoli dell’associazione Ppac Marco Negri. Del tema dell’incontro, moderato dal giornalista Enzo Perretta, ne discuteranno il direttore dell’Arac Maurizio De Renzis, la docente Nicoletta Murru del dipartimento di Medicina Veterinaria e produzioni animali dell’Università Federico II, il commissario dell’istituto Zooprofilattico Sperimentale del Mezzogiorno Antonio Limone, il docente Vincenzo Peretti del dipartimento di Medicina Veterinaria e produzioni animali dell’Università Federico II. Le conclusioni saranno affidate al consigliere regionale Gennaro Oliviero, presidente della commissione Ambiente della Regione Campania.

Stampa

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu