Durazzano. Si fa un bagno in piscina e muore annegato: attesa per l’autopsia su un 57enne.

La certezza arriverà solo dai risultati dei test istologici e tossicologici ma l’ipotesi più accreditata resta comunque quella della morte per annegamento. Il 57enne Domenico Pascarella, originario di Cervino, nella tarda serata di venerdì scorso, dopo una serata passata con amici, si era calato nella piscina di villa privata a Durazzano, ma purtroppo non è più risalito in vita: vista la calura eccessiva, l’uomo si era liberato degli abiti, quindi salito sul trampolino e tuffatosi in acqua. Inutili sarebbero stati i soccorsi immediati delle persone presenti sul posto, che gli avrebbero anche lanciato una stampella nel tentativo di salvarlo, così come di una asta con cestello adoperata per pulire la piscina, ma nessuno di loro si era immerso in acqua. Eseguita l’autopsia dal medico legale Umberto De Gennaro su incarico del sostituto procuratore Donatella Palumbo, titolare dell’indagine condotta dai carabinieri, si attendono i risultati.

Stampa

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu