GALLO MATESE. La sindaca uscente Antonella Delli Carpini affida ai social il suo congedo amministrativo.

“Ringraziando tutti per la fiducia accordataci cinque anni fa, auguriamo buon lavoro alla prossima amministrazione comunale”.

Con una nota dal titolo “Comunicazione conclusione mandato” la sindaca uscente Antonella Delli Carpini affida ai social il suo congedo amministrativo.

“Lo scorso 14 maggio sono state consegnate le liste elettorali che si contenderanno l’amministrazione del nostro paese. Come già anticipato, la mia candidatura non ci è stata, non perché non mi importi più della sorte del mio paese, anzi, proprio perché ho molto rispetto per questo paese e sono fermamente convinta che se ci si rende disponibili a guidarlo, si deve essere disposti a dedicare tutto il tempo necessario all’impegno preso con i cittadini.

Considerato che impegni personali in questo momento non me lo avrebbero consentito, con tanta tristezza, ho deciso che non fosse giusto ricandidarmi. Il nostro paese, ha bisogno, ora più che mai, di un’ amministrazione presente, che segua quotidianamente l’iter dei finanziamenti richiesti, che supporti gli uffici nella conclusione degli atti necessari. La pandemia degli ultimi due anni ha cambiato gli scenari politici e gestionali degli enti comunali, mentre si riducono all’osso le assunzioni. Sicura che la prossima amministrazione saprà lavorare con costanza e volontà per il nostro paese, con l’unico obiettivo il bene della comunità, cogliendo tutte le opportunità di finanziamento che ci saranno nei prossimi mesi; voglio raccontarvi brevemente gli ultimi cinque anni.

L’amministrazione comunale negli ultimi cinque anni ha lavorato soprattutto per riportare l’ente ad una stabilità economica, elemento essenziale per poter costruire successivamente; solo avendo una “gestione del buon padre di famiglia” si può pensare di avere un ente comunale equilibrato e in grado di programmare e ricostruire. Il comune di Gallo Matese, per vari motivi, ha dovuto affrontare diverse ingiunzioni di pagamento, che hanno messo in difficoltà l’ente per circa 10 anni, ne cito solamente uno sui molti che sono stati gestiti e chiusi, ed è quello relativo all’affidamento fatto alla società Beghelli nel 2010 per un importo di circa 800 mila euro. Vi chiederete dove li prende un comune come Gallo Matese questi importi? Nessuno lo ha mai capito! Ma questo non capire, purtroppo non ha evitato al comune di affrontare un giudizio lungo dieci anni e fortunatamente conclusosi nel febbraio di quest’anno con il pagamento alla Beghelli di “SOLI “265 mila euro; sono ironica, poiché questi importi potevano essere investiti nel nostro paese, ma non è potuto essere cosi.

Dobbiamo anche ritenerci fortunati che il giudice abbia compreso il grave danno che il nostro comune avrebbe subito se fossimo stati condannati al pagamento dell’intero importo, l’ente avrebbe dovuto affrontare un dissesto, sarebbe stato inevitabile.Vi starete chiedendo da dove vengano questi soldi? Da una transazione chiusa nel 2020 con Enel Green Power per sovracanoni BIM, a cui abbiamo lavorato tenacemente, proprio perché sapevamo di dover far fronte negli anni successivi al giudizio in corso contro la società Beghelli, che vantava giustamente ciò che un contratto aveva stabilito.Tralasciando tutti gli altri decreti ingiuntivi che hanno tolto alle casse dell’ente altre somme, poiché sono stati tutti oggetto di consiglio comunale, quindi sottoposti al parere del revisore dei conti e dei consiglieri comunali e di facile reperibilità negli atti comunali; vorrei fare un elenco di tutti i finanziamenti reperiti dall’amministrazione comunale in questi anni:

Sistemazione, adeguamento e messa insicurezza della strada S.P. 89 e delle strade di collegamento con Gallo centro e Vallelunga per un importo di 2 milioni e 600 mila euro.

Finanziamento per dissesto idrogeologico per un totale di 1 milione 480 mila euro( 980+ 500).

Efficientamento della casa comunale per circa 120 mila euro.

BANDO “SPORT E PERIFERIE” 2018. LAVORI DI “MIGLIORAMENTO ED ADEGUAMENTO FUNZIONALE DELL’IMPIANTO SPORTIVO COMUNALE CON REALIZZAZIONE IMPIANTI E SISTEMAZIONE DEGLI SPAZI ESTERNI” , per un importo di 485 mila euro. ( 370.000 mila euro finanziati con decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 13 giugno 2019 e 115.000 mila euro da cofinanziamento comunale)

Lavori di messa in sicurezza e riqualificazione del fabbricato sul lago per un importo di 80 mila euro e altri 84 mila euro ci saranno destinati nei prossimi mesi. FINANZIAMENTI PER PROGETTAZIONI:assegnati al comune di Gallo Matese con interventi utilmente collocati ai numeri 211, 212 e 213 dell’allegato 2 al Decreto 18 novembre 2019:

“Ripristino e adeguamento del cimitero comunale con messa in sicurezza del muro perimetrale” , per l’importo complessivo di € 40.000,00;

“Programma integrato di messa in sicurezza, recupero. riqualificazione del centro storico di Gallo Matese” – , per l’importo complessivo di € 75.000,00;

“Restauro e recupero di palazzo Boiano per allestimento del museo demo etnoantropologico del Matese” , per l’importo complessivo di € 30.000,00;Il bando di sistemazione e messa in sicurezza delle strade è in fase di chiusura e quindi i lavori avranno inizio a breve, quelli per il dissesto idrogeologico sono stati già appaltati e anch’essi avranno inizio nelle prossime settimane. Nei prossimi mesi anche quelli relativi al nostro complesso sportivo avranno inizio; mentre quelli per efficientamento energetico della casa comunale e quelli del fabbricato sul lago sono in fase di conclusione.

I due anni di pandemia e la burocrazia non hanno reso facile il lavoro amministrativo, abbiamo dovuto fronteggiare l’emergenza sanitaria , era nostra volontà e dovere preservare la salute dei nostri cittadini, prima di tutto. Per quanto riguarda il nostro bellissimo lago, non è mai stato abbandonato, si sono fatte numerose manifestazioni sul lago, varie giornate di pulizia del lago con diverse associazioni; abbiamo chiuso una transazione con Enel Green Power che ci ha permesso di acquisire i terreni circostanti le acque del lago , al fine di renderle fruibili turisticamente. Voglio anche chiarire l’aspetto che riguarda la permanenza delle scuole sul territorio. Per 5 anni, puntualmente , ogni anno alla chiusura dell’anno scolastico, iniziavo a recarmi a Caserta presso il Provveditorato agli Studi spiegando loro che cosa rappresentasse per Gallo avere le scuole presenti in paese, pregandoli di valutare delle deroghe al personale docente, al fine di assicurare un migliore apprendimento didattico e, quando è stato possibile siamo stati accontentati. Nel 2021, a causa di una drastica diminuzione degli alunni, la scuola elementare era costituita da soli cinque iscritti che avrebbero dovuto stare tutti insieme in una sola classe , immaginate che confusione a livello didattico e le difficoltà dell’insegnante che li avrebbe dovuto seguire. I bambini venivano già da anni di pluriclasse e non si poteva più sacrificarli, un percorso di studi adeguato prevede che ci siano gli elementi necessari a garantirlo, cioè il tempo necessario per svolgere una programmazione e il confronto quotidiano con bambini della stessa età che sprona gli alunni ad impegnarsi; purtroppo, tutto ciò non poteva esserci in un’unica pluriclasse e quindi con la morte nel cuore i genitori hanno deciso di iscrivere i bambini nel vicino comune di Fontegreca. Lo stesso si è verificato per la scuola secondaria di primo grado anch’essa costituita da una sola pluriclasse. In questo momento il comune di Gallo Matese vede presso l’edificio scolastico la presenza della scuola dell’infanzia con pochissimi iscritti e nessun iscritto presso la scuola elementare e alla scuola secondaria di primo grado.L’amministrazione ha costantemente lavorato alla riorganizzazione degli uffici, internalizzando la riscossione dei tributi , risolvendo tutte le problematiche ad esso associate, al fine di incassare interamente le somme derivanti dai tributi ed utilizzarle per rendere più vivibile il paese; ha ricostituito il fondo risorse decentrate dal 2005 fino ad ora , cosi da organizzare al meglio il lavoro dei dipendenti.Non pensiamo di essere stati bravi, difficilmente si raggiungono gli obbiettivi prefissati, ma sicuramente abbiamo sempre agito in nome del bene comune, senza fermarsi mai, senza scendere a compromessi che avrebbero esposto i cittadini a situazioni difficili; anche nel 2020, in piena emergenza sanitaria , nel momento in cui l’amministrazione è venuta meno di alcuni componenti, abbiamo continuato a lavorare, a sostenere i cittadini in difficoltà, non potevamo proprio in quel momento lasciare il paese senza figure di riferimento, i cittadini ci avevamo dato fiducia e non potevamo tradirla. Ringraziando tutti per la fiducia accordataci cinque anni fa, auguriamo buon lavoro alla prossima amministrazione comunale. FORZA GALLO MATESE.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu