Pozzilli. La ricercatrice della Neuromed Maria Benedetta Donati designata vicepresidente della fondazione “Umberto Veronesi”.

img_0761Sia per la Dottoressa Donati che per il già notissimo I.R.C.C.S. targato Pozzilli, si tratta di un ulteriore passo in avanti tra i colossi mondiali della ricerca applicata alla medicina.

di Daniele Palazzo

Nuovo ed importante riconoscimento per la ricerca scientifica molisana ed, in particolare, per la “Neuromed”, di Pozzilli. Approda nel Comitato Scientifico Della ”Fondazione Umberto Veronesi” la Professoressa Maria Benedetta Donati, del Dipartimento di Epidemiologia e Prevenzione. A nominarla direttamente il Professore Paolo Veronesi(oltre a presiedere la Fondazione medesima, è anche Direttore della Divisione di Senologia Chirurgica IEO), che le ha affidato la vicepresidenza dell’importantissima struttura sanitaria di cui lui stesso è il coordinatore in toto. Sia per la Dottoressa Donati che per il già notissimo I.R.C.C.S. targato Pozzilli, si tratta di un ulteriore passo in avanti tra i colossi mondiali della ricerca applicata alla medicina.” Come si evince da un più ampio commento della stessa Donati, “Prima di tutto, questa nomina non ha solo un valore personale, ma dobbiamo considerarla rivolta a tutto l’Istituto Neuromed. E’ qui, infatti, che stiamo portando avanti con determinazione una serie di progetti dedicati alla prevenzione delle patologie croniche cardiovascolari, dei tumori e delle malattie neurodegenerative. Il prestigioso organismp uvito dalla mente e dal cuore del compianto Professor Umberto Veronesi ha sempre avuto un forte impegno verso la prevenzione legata agli stili di vita. Proprio il campo in cui i nostri laboratori, con il ‘Progetto Moli-sani’ in prima linea, stanno fornendo importanti contributi alla ricerca italiana e internazionale”. Le fa eco il Presidente della Fondazione Neueromed, Mario Pietracupa, che afferma che “non è una sorpresa per noi della Fondazione Neuromed che la professoressa Donati abbia avuto un tale prestigioso riconoscimento avendo avuto più volte il privilegio di coinvolgerla, unitamente al suo straordinario gruppo di lavoro, in iniziative di prevenzione e di divulgazione a giovani e meno giovani dell’attività scientifica del nostro Istituto. Il valore aggiunto, ha continuato Pietracupa, va al di là delle doti professionali, e qui parla la sua storia di scienziata, ed è da ricercare nella straordinaria umanità e disponibilità a cimentarsi, con semplicità di linguaggio ed entusiasmo, su temi sia di prevenzione generale che tecnici. Un impegno che dona continuità alla missione in vita del professor Umberto Veronesi: combattere il male del secolo attraverso lo scambio di informazioni e conoscenza, parlandone in maniera diffusa e impegnandosi sempre più nella ricerca scientifica”. Dunque, oltre ai 32,5 milioni di Euro in arrivo per l’ampliamento della struttura sanitaria pozzillese, quest’altra bella notizia, che, con la prima, permettono alla Neuromed di guadagnare posizioni molto importanti nella speciale classifica delle eccellenza mondiali del settore neurologico.

Stampa

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu