Mattarella bis: le reazione dei matesini alla rielezione del Presidente della Repubblica.

“Accetto per senso di responsabilità, nonostante prospettive personali, non potevo sottrarmi”: giovedì 3 febbraio, giorno di scadenza del precedente mandato, il nuovo giuramento.

Elezione Presidente della Repubblica 2022, Sergio Mattarella rieletto al Quirinale con 759 voti, superando il quorum di 505 voti. Mattarella ha accettato l’incarico: “Accetto per senso di responsabilità, nonostante prospettive personali, non potevo sottrarmi”. Giovedì 3 febbraio, giorno di scadenza del precedente mandato, il giuramento. Ma ecco le reazioni dei politici; per il premier Draghi: “Splendida notizia per gli Italiani”; per il leader di Fratelli d’Italia, Meloni: “Ora rifondare il centrodestra”; per il leader della Lega, Salvini: “Non commento”; Giorgetti (Lega): “Dimissioni? Verso fase nuova per Governo”; per Conte, capo politico del M5S: “Mattarella bis proposto da M5S”.

Manca De Luca tra i governatori delle Regioni, mascherina al volto, che parlano tutti insieme dinanzi il Parlamento alle telecamere dei cronisti.

Ed ecco le reazioni dei matesini alla rielezione di Mattarella.

“Auguri Presidente Sergio Mattarella – il pensiero dell’ex assessore regionale, Sonia Palmeri. In un momento di caos totale..tu hai dimostrato amore vero per la nostra Italia”.

“ Se serve ci sono “Lezione di umiltà, coraggio e responsabilità. Buon lavoro, Presidente Mattarella”: l’in bocca al lupo di Stefano Lombardi, sindaco di Piana di Monte Verna.

Franco Della Rocca, presidente del Consorzio di Bonifica del Sannio Alifano, ironico: “Felice di non dover cambiare la foto del Presidente della Repubblica nel mio ufficio”.

Marianna Di Robbio, sindaca di Pietravairano: “Sergio Mattarella riconfermato Presidente della Repubblica… equilibrio e stabilità… Una certezza per la Nostra Italia”.

Carlo Montefusco, sindaco di Roccamonfina: “Noi, poveri sindaci, impegnati a combattere quotidianamente con i tanti problemi reali da risolvere, ad inventarci soluzioni con le pochissime risorse a disposizione, ci saremo sempre ad onorare la nostra fascia tricolore e la Repubblica Italiana. Con dignità e serietà, al servizio dei cittadini. Buon lavoro Presidente Sergio Mattarella”.

Armando Fusco, primo cittadino di Riardo: “Fortunatamente, l’Italia può contare su uomini di elevata caratura, che testimoniano con la loro storia ed il loro impegno quotidiano di avere un alto senso di responsabilità istituzionale, per poter essere definiti, a giusta ragione, Statisti. Quindi, preziosi argini per evitare derive populiste”.

Per Oliviero, esponente dem di Sessa Aurunca, che vede Mattarella come: “unica soluzione che potesse dare continuità e stabilità al governo ed al Paese, riottenendo così la sua scontata disponibilità, anche se già impegnato in nuovi e legittimi percorsi di vita. Sono stati fatti tanti nomi, depositati tanti curriculum, sacrificati ruoli istituzionali, abbiamo attraversato ben sette volte i catafalchi elettorali senza esito, prima di individuare la sicura e collaudata via di ripartenza e di consolidamento dell’Italia che svolge un ruolo centrale e fondamentale in Europa e nel mondo, grazie alla straordinaria capacità di ripresa e alla credibilità internazionale di Sergio Mattarella e Mario Draghi. Da oggi si torna al lavoro per la nostra regione e le nostre comunità con rinnovato entusiasmo e nel solco profondo delle parole del Presidente Mattarella”.

Un cittadino: “Con la rielezione di Mattarella a presidente della Repubblica, gli unici che ci hanno guadagnato sono stati i Sindaci… hanno evitato di cambiare la foto alle spalle della loro scrivania. A parte gli scherzi, con queste furbate a livello nazionale di Elezioni per il Presidente, i Deputati e i Senatori hanno pensato solo a Non perdere la loro poltrona”.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu