PIEDIMONTE MATESE / SESSA AURUNCA. Nuova legge elettorale: tutti i Comuni divisi per collegio che andranno a votare a marzo prossimo.

Si tratta di un numero di comuni più eterogeneo da un punto di vista territoriale che va dai Comuni montani di Letino e San Gregorio Matese fino al litorale, Cellole, Baia Domitia e Mondragone.

Nuova legge elettorale: ecco come andremo a votare, Comune per Comune, in quale collegio e con chi. Tre i collegi uninominali per la Camera dei deputati, ognuno dei quali eleggerà uno, ed uno solo, del rappresentante da mandare a Roma. Essi riprodurranno esattamente i 3 collegi che un tempo erano del Senato della Repubblica (nel 1993), così come questi erano disegnati in provincia di Caserta nel sistema elettorale chiamato Mattarellum, con cui gli italiani hanno potuto votare fino al 2001 (precisamnte per le politiche del 1994, del 1996 e l’ultima, con tale sistema, nel 2001). Il collegio di Caserta, città capoluogo di Provincia, sarà eletto direttamente deputato il candidato che prenderà più voti nei seguenti 19 comuni: Arienzo, Capodrise, Casagiove, Casapulla, Caserta, Castel Morrone, Cervino, Curti, Macerata Campania, Maddaloni, Marcianise, Portico di Caserta, Recale, San Felice A Cancello, San Marco Evangelista, San Nicola La Strada, San Prisco, Santa Maria a Vico e Valle di Maddaloni. Quindi il collegio di Aversa, che ricomprenderà 24 comuni: Aversa, Cancello ed Arnone, Carinaro, Casal di Principe, Casaluce, Casapesenna, Castel Volturno, Cesa, Francolise, Frignano, Grazzanise, Gricignano di Aversa, Lusciano, Orta di Atella, Parete, San Cipriano D’Aversa, San Marcellino, Santa Maria La Fossa, Sant’Arpino, Succivo, Teverola, Trantola-Ducenta, Villa di Briano e Villa Literno. Infine il collegio uninominale di Capua, che chiamerà al voto i cittadini residenti di ben 61 comuni di: Ailano, Alife, Alvignano, Baia e Latina, Bellona, Caianello, Caiazzo, Calvi Risorta, Camigliano, Capriati a Volturno, Capua, Carinola, Castel Campagnano, Castel di Sasso, Castello Matese, Cellole, Ciorlano, Conca della Campania, Dragoni, Falciano del Massico, Fontegreca, Formicola, Gallo Matese, Galluccio, Giano Vetusto, Gioia Sannitica, Letino, Liberi, Marzano Appio, Mignano Monte Lungo, Mondragone, Pastorano, Piana di Monte Verna, Piedimonte Matese, Pietramelara, Pietravairano, Pignataro Maggiore, Pontelatone, Prata Sannita, Pratella, Presenzano, Raviscanina, Riardo, Rocca D’Evandro, Roccamonfina, Roccaromana, Rocchetta e Croce, Ruviano, San Gregorio Matese, San Pietro Infine, San Potito Sannitico, Santa Maria Capua Vetere, San Tammaro, Sant’Angelo d’Alife, Sessa Aurunca, Sparanise, Teano, Tora e Piccirlli, Vairano Patenora, Valle Agricola e Vitulazio. Si tratta di un numero di comuni più eterogeneo da un punto di vista territoriale che abbraccerà i Comuni montani, come Letino e San Gregorio Matese, fino al litorale, Cellole, Baia Domitia e Mondragone. Quindi, da S. Maria C.V. fino al litorale, Sessa Aurunca. Per quanto riguarda il Senato della Repubblica, invece, tutti questi ultimi comuni andranno a comporre il collegio senatoriale con anche tutti e 78 i Comuni delle provincia di Benevento. Per quanto riguarda i collegi proporzionali, che consentiranno l’elezione del 64% dei deputati, sarà formato da tutti e 104 i Comuni della provincia di Caserta. Per quanto riguarda, infine, il collegio proporzionale del Senato, questo sarà formato da tutti i Comuni della provincia di Terra di Lavoro, oltrechè da tutti quelli della provincia di Benevento e quelli della provincia di Avellino. In totale saranno, sempre al Senato, un maxi collegio formato da 300 Co,uni: 104 di Caserta, 78 di Benevento e 118 di Avellino.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu