PIEDIMONTE MATESE / DRAGONI / CAIAZZO. L’analisi del voto per le europee: Magliocca vince in 25 Comuni, Patriciello in 18, Caputo 17, Grant 14 e Salvini 13.

A Piedimonte Matese il più votato è Roberti (353 preferenze), capolista del Pd, mente l’uscente Pina Picierno vince solamente nella sua Teano (734 voti).

A Dragoni per Patriciello (278 voti) ha lavorato il primo cittadino Lavornia, come pure l’imprenditore molisano ha sbancato ad Ailano, Baia e Latina, Castello del Matese, Ciorlano, Fontegreca, Pietravairano, Prata, Pratella, Raviscanina e Capriati al Volturno. A Tora e Piccilli il neo sindaco Fatigati porta voti e consensi alla Lega e difatti la Vuolo risulta essere la prima eletta, ma il Carroccio è vincente anche a Mignano Montelungo (316 preferenze per Grant), a Caianello, Caiazzo e Gioia Sannitica. Nella piccola Falciano del Massico il sindaco Fava ed il locale circolo Pd portano a Cozzolino quasi 500 voti, sempre nel Pd da Alife per Caputo soli 201 voti (l’europarlamentare vince nel matesino anche, e solo, ad Alvignano e Ruviano), sempre ad Alife quasi 130 voti per il banchiere di Casapulla Grant (che entra in Parlamento), a Piedimonte Matese invece il più votato è Roberti (353 preferenze), capolista del Pd, mente l’uscente Pina Picierno vince solamente nella sua Teano (734 voti). Ma è il presidente della Provincia Magliocca che complessivamente si impone nel maggior numero di Comuni, in totale 25, come in tutto l’Agro Caleno oltre a San Potito Sannitico, San Gregorio Matese, Letino, Liberi e Piana di Monteverna; dietro il forzista di Venafro, Aldo Patriciello e Nicola Caputo daTeverola, entrambi uscenti, ma solo il primo confermato a Bruxelles.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu