PIEDIMONTE MATESE / ESCLUSIVO. L’ass. Nicola Caputo alla Comunità Montana Matese: futuro del settore, aree interne e comparto bufalino. VIDEO.

La nuova progettazione “un passaggio epocale“, stabilizzazione operai OTD, nuove assunzioni, aree interne, Piano eradicazione brucellosa “massima disponibilità al confronto“…

Un giro che “sto facendo presso tutte le Comunità Montane per accompagnare questa fase di passaggio da un vecchio metodo ad un altro: nelle Comunità Montane i progetti della forestazione verranno finanziato da quest’anno 2022 con i fondi FERS e non più con i fondi POC o PSC , una progettazione completamente diversa e con gli uffici stiamo dando massimo supporto: è un passaggi epocale, le Comunità Montane potranno davvero diventare delle vere e proprie aziende pubbliche capaci di organizzare ed artefici del proprio destino”: questa la presentazione dell’on. Nicola Caputo, assessore regionale con delega, tra le alte, all’Agricoltura, in visita ieri pomeriggio anche all’Ente montano matesino.

Accompagnato dalla dirigente regionale settore Forestazione, Flora Della Valle, Caputo è stato accolto dal presidente dell’Ente, Michele Caporaso, da diversi amministratori comunali e dai tecnici della Comunità Montana. Dunque, per l’assessore ad oggi l’esigenza di “far recuperare gli stipendi arretrati ai lavoratori baif” e per il futuroaprire le porte a nuovi addetti ma prima di tutto “bisognerà procedere, per effetto di una norma, stabilizzazione degli operai idraulico forestali OTD (operai a tempo determinato, ndr). Quindi, “le aree interne cruciali per lo sviluppo della agricoltura della nostra Regione, il Piano di Sviluppo Rurale è sostanzialmente incentrato sullo sviluppo delle aree interne e molte delle nostre attività sono orientate in quel senso ed anche quest’area, (il Matese, ndr) che è così ben riconosciuta come agricola dovrà essere capace, poi, di sfruttare al meglio ed intercettare i fondi che metteremo a disposizione in questa programmazione 2023 – 2027 “.

Ancora, l’attuale scottante questione degli allevatori bufalini in protesta contro un Piano di eradicazione della brucellosi che considerano inefficace: “un Piano che è stato approvato dalla Giunta ma sostanzialmente predisposto dall’assessorato alla Sanità. Devo dire che c’è poca informazione e poca chiarezza. Io sempre rappresentato la massima disponibilità al confronto ma purtroppo si è creato…

GUARDA IL VIDEO

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu