PIEDIMONTE MATESE. La Fiera di San Martino, edizione 2018: sabato e domenica prossima con molte novità.

L’assessore regionale Sonia Palmeri ha sottolineato piedimonte debba esercitare la sua funzione di guida dell’alto casertano con iniziative del genere valorizzando i propri prodotti. Tra le novità la rievocazione storica con un pranzo settecentesco.

Presentata nel corso di una conferenza stampa presso il Comune capoluogo matesino la tradizionale Fiera di San Martino, evento in programma il prossimo sabato e domenica. Una edizione molto rinnovata, come ha annunciato il sindaco Di Lorenzo: “Abbiamo voluto imprimere una svolta alla manifestazione organizzando un evento che coinvolgesse tutti ci siamo riusciti grazie alla collaborazione della Pro Loco, della Coldiretti e al gran lavoro dell’assessore Spinosa”. Proprio la Spinosa ha sviscerato il programma, ricco in questa annata di tanto spazio per i più piccoli, tra cui spettacoli di burattini: “Allestiremo un agri-asilo, una fattoria didattica con tanto di animali così come si faceva un tempo nelle fiere per permettere ai bambini di poter vivere un’esperienza diversa, l’idea di costruire questo progetto nuovo nasce dalla visita al villaggio Coldiretti a Napoli dello scorso nella quale ho deciso di portare anche a Piedimonte questa esperienza. Ci sarà ampio spazio per le nostre tipicità a cominciare dal torrone di San Martino grazie al lavoro dei pasticcieri di Piedimonte. Sono confermate, comunque, tutte le presenze dello scorso anno, dal momento che abbiamo intenzione di innovare la fiera e di ingrandirla senza perdere, anche in termini di risorse per il Comune, quanto di buono veniva fatto negli anni scorsi». Per Coldiretti sono intervenuti Manuel Lombardi e il direttore regionale Salvatore Loffreda che hanno invitato i cittadini di Piedimonte Matese a sfruttare al meglio l’appuntamento. “Questo è un appuntamento di agri-cultura – ha esordito Lombardi – ai cittadini di Piedimonte toccherà accogliere al meglio i tanti visitatori che, giungeranno in città”. “Voglio sfruttare la presenza dell’assessore Palmeri – ha aggiunto Loffreda – per promuovere la nascita di un treno verde nel quale mettere in mostra le nostre ricchezze enogastronomiche nel week end quando la ferrovia è ferma». L’assessore regionale Sonia Palmeri ha sottolineato come la cittadina matesina continui ad essere paese guida di tutto l’alto casertano con iniziative del genere che valorizzino i propri prodotti.

Stampa

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu