PIEDIMONTE MATESE. Nuova normativa sulla transumanza: incontro Asl – Associazioni di categoria presso la sede della Comunità Montana Matese.

Segno dei tempi che cambiano: un tempo si scendeva a valle con gli animali a piedi in un viaggio che poteva durare anche giornate intere. Ora la transumanza va comunicata a Comuni ed ASL esclusivamente online almeno 30 giorni prima.

La nuova normativa sulla transumanza: illustrata agli operatori del settore in un incontro tenuto presso la sede della Comunità Montana “zona del Matese” in Via Provinciale Sannitica alla frazione Sepicciano di Piedimonte Matese. Presenti il presidente dell’Ente montano matesino, Domenico Scuncio, anche sindaco del Comune di Prata Sannita, il dirigente provinciale di Caserta della Coldiretti, Angelo Milo, Paolo Ferraiuolo, responsabile della UC, il Caf Unione Coltivatori, il vice presidente Marcellino Iannotta, anche funzionario ASL, Distretto numero 31 Alife, i medici Alberto Pacelli ed Alfonso Izzo dell’ASL, e diversi primi cittdini del comprensorio matesino. Le nuove disposizioni prevedono che in caso della classica transumanza degli animali, che viene effettuata nei mesi invernali dalle zone montuose a valle, per farci poi ritorno in primavera inoltrata, sia fatta preventivamente idonea certificazione presso i Comuni di competenza ed in collaborazione con le rispettive ASL, anche per appurare eventuali malattie contagiose in corso sugli animali oggetto di spostamento. La normativa riguarda ogni tipo di animale che può essere oggetto di spostamento: quindi non solo gli ovini, ma anche gli equini ed i bovini. La certificazione va prodotta esclusivamente online ed almeno 30 giorni prima della prevista transumanza.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu