PIETRAMELARA. Grande successo per la quinta edizione di “Terrore al borgo” a cura dell’Associazione socio culturale Meravigliosamente.

pietramelara Terrore al borgo 2015L’appuntamento è per il prossimo anno con la sesta edizione di “Terrore al borgo”.

di Andrea De Luca

L’associazione socio culturale Meravigliosamente, in collaborazione con l’associazione culturale Amadeus, ha presentato la quinta edizione di ‘Terrore al borgo’, rappresentazione horror teatrale che è andata in scena sabato 31 ottobre nell’affascinante scenario del borgo medioevale di Pietramelara. Uno spettacolo itinerante quello di ‘Terrore al borgo’ che, come sempre, ha avuto lo scopo di valorizzare il paese alto. Alcune guide si sono alternate per narrare, durante il tragitto composto da diverse scene, una storia paurosa sul tema di un’antica credenza popolare, le janare, ad ogni gruppo di curiosi. Durante il percorso sono state toccate alcune zone dello splendido borgo medioevale di Pietramelara. Ottima la partecipazione di pubblico. Erano presenti moltissimi visitatori provenienti dai paesi della provincia. Alla fine si sono registrate più di 500 persone. Un successo. Per dar vita a questo evento hanno collaborato oltre 70 protagonisti, con grande entusiasmo. Piena soddisfazione da parte degli organizzatori che ringraziano i residenti per la collaborazione, il Comune di Pietramelara e tutti coloro che hanno partecipato. Le scenografie e gli allestimenti sono stati curati da Pasquale Leonardo, Mario D’Amico, Vincenzo Russo, Giuseppe Laurenza, Alessandro Sparano, Alexandra Theodora, Melanie De Ninno, Alessandra Izzo e Piera Mancini; i vestiti sono stati realizzati, invece, da Annamaria Conte. L’appuntamento è per il prossimo anno con la sesta edizione di ‘Terrore al borgo’. Un applauso ai ragazzi di Pietramelara che hanno riproposto, ancora una volta, uno spettacolo emozionante anche per esaltare i suggestivi luoghi del borgo medioevale.

Stampa

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu