PRESENZANO. Centrale Turbogas, comitati pronti alle manifestazioni di piazza: “Donne per l’ambiente” in prima linea.

Continua la battaglia contro la Centrale turbogas a Presenzano, paesello della provincia di Caserta ai confini con quella di Isernia. I comitati, in particolare, si stanno preparano a imponenti manifestazioni di piazza, con la prima che sarebbe in programma il prossimo gennaio. A sostenerle le “Donne per l’ambiente” che da Venafro lanciano un messaggio inequivocabile: “Non vi perdoneremo madri sciagurate, per la vostra indifferenza; non vi perdoneremo padri senza scrupoli per la vostra omertà; non vi perdoneremo mai per la vostra paura che nasconde solo la vostra sete di profitto. Il 25 gennaio si avvicina,uniti scenderemo a gridare a gran voce Edison vai via. Non ci fermerete”. Una battaglia che vede unite le forze di attivisti ed associazioni che sembrano non mollare di un centimetro, nonostante i ripetuti messaggi della società Edison che pare aver ottenuto l’ok definitivo per la costruzione della centrale termoelettrica. Una battaglia che si combatte non solo nelle piazze, ma anche in politica, e sembra tutta interna al Movimento 5 Stelle, coi parlamentari molisani che spingono per bloccare l’opera: l’invito a desistere contro la centrale è indirizzato al ministro dell’Ambiente Sergio Costa, ora che paiono tramontante le idee di ricorrere in via amministrativa.

Stampa

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu