Puglianello / Paupisi / Telese Terme. Autovelox S.S. 372 “Telesina”, per i Comuni finisce l’era di fare cassa: dovranno reinvestire i proventi delle multe nella sicurezza stradale.

telesina paupisi nuovo autovelox 002Il colmo di questa importante arteria di collegamento tra il Sannio, i Comuni dell’Alto casertano ed il casello autostradale A1 a Caianello è il fatto che è di competenza Anas, quindi i Comuni non potevano intervenire.

Multe autovelox, che stanno letteralmente flagellando anche i tantissimi automobilisti che percorrono tutti i giorni la famosa strada statale 372 denominata “Telesina”: il Parlamento accoglie una mozione presentata da Forza Italia a firma, tra gli altri, dell’on.Simone Baldelli. Soddisfatti i rappresentanti del coordinamento provinciale di Forza Italia Giovani, Evangelista Campagnuolo e Gabriele Di Marzo, che aggiungono: “ Non possiamo nasconderci: anche nel Sannio, soprattutto con i moltissimi autovelox disseminati lungo la SS Telesina, ci sono svariati automobilisti che hanno ricevuto reiterate multe da molti comuni. Quando si riceve una sanzione amministrativa per eccesso di velocità, spesso ci si chiede dove finiscano i proventi delle multe che provvediamo a versare. Con la mozione dell’on Baldelli i Comuni dovranno smetterla di fare cassa con le multe degli autovelox e reinvestire, come prevede il codice della strada, la loro quota di proventi nella stessa sicurezza stradale, a partire dalla manutenzione delle strade. Se il cittadino non rispetta il codice della strada riceve sanzioni; con l’approvazione di questa mozione, anche i Comuni che non rispettano il codice della strada, e in particolare l’art.142, saranno sanzionati. Ora bisognerà vigilare sul fatto che il Governo mantenga gli impegni votati dal Parlamento. A nome del coordinamento provinciale di Forza Italia Giovani Benevento – si legge nella nota – un sincero e sentito ringraziamento va all’on.Baldelli, da sempre vicino alle esigenze dei cittadini. È’ evidente, come già abbiamo avuto modo di dire da qualche settimana, che il problema della Telesina non si possa risolvere così, ma crediamo fermamente che questo sia un primo passo atto soprattutto alla messa in sicurezza di alcuni tratti che attualmente sono fatiscenti e poco sicuri.”

Stampa

Lascia un commento comment1 commento
  1. Febbraio 09, 23:15 Anonimo

    Si perchè ora dopo aver autorizzato la truffa si fanno pure paladini della giustizia , magari nel timore di Querele
    Ma smettetela !

    reply Reply this comment
mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu