RAVISCANINA. “L’oro giallo della terra”: Slow Food Campania e Slow Food Matese insieme per la festa dell’olio.

Non solo assaggi curati da Slow Food Campania e Condotta Matese, ma anche e soprattutto conoscere come nasce l’olio di oliva.

“L’oro giallo della terra: festa dell’olio”: l’evento in collaborazione con Slow Food Campania e Slow Food Matese che inaugurerà, domenica prossima 3 dicembre, alle ore 10:00, la festa dell’olio a Raviscanina. Con una passeggiata guidata tra gli uliveti di rupecanina, prenderà il via la due giorni di ricorrenza di quello che è stato definito, appunto, l’oro giallo: non solo assaggi curati da Slow Food Campania e Condotta Matese, ma anche e soprattutto conoscere come nasce l’olio di oliva. Nel primo pomeriggio,  analisi e degustazione di campioni di olio di produzione domestica presso l’Auditorium della Scuola Secondaria di primo grado ed, a seguire, un tavolo tecnico “Territorio, tradizione, innovazione” ma anche crescita e valorizzazione di uno dei prodotti cardine dell’Alto Casertano – Esempi di sviluppo della filiera dal basso, sempre presso l’Auditorium del paese. Il pomeriggio terminerà con “Aperi”, buffet con degustazione degli olii selezionati per l’evento in abbinamento con i pani e i prodotti da forno del territorio. Non potevano mancare i concerti: il gospel di “Howling Mutt” ma anche il punk nella centralissima Piazza Umberto I, che allieteranno i visitatoti con Stand Enogastronomici. Il giorno seguente, lunedi 4 Dicembre, la manifestazione riprenderà di buon mattino sempre con una passeggiata guidata tra gli uliveti e visita ad un locale frantoio, i cui partecipanti potranno anche beneficiare di attività didattica sull’olio, con la partecipazione pure degli allievi dell’Istituto Comprensivo di Ailano a cura di Agrigiochiamo. In serata, “A Marrachiglia” presso un ristorante del posto: racconti – confronti tra i produttori locali dell’oro giallo.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu