Regionali 2015 / Sandra Lonardo Mastella: “Il Presidente della Repubblica Mattarella chiarisca che posso essere tranquillamente votata ed eletta”.

mastella lonardo berlusconi

“Chiedo al Capo dello Stato di intervenire, per ristabilire le regole democratiche. Io sono doppiamente penalizzata, anche perché sono stata messa all’indice con un colpo basso e non posso esprimere le mie ragioni perché nel silenzio elettorale”.

Così Sandra Lonardo Mastella, candidata in Forza Itaia in provincia di Benevento per il consiglio regionale Campano: “Chiedo al Presidente della Repubblica, ai Presidenti di Camera e Senato di operare una moral suasion nei confronti della Commissione parlamentare antimafia perché recuperi un minimo di dignità democratica e spieghi che i candidati immessi arbitrariamente in questa lista di proscrizione elettorale possono essere tranquillamente votati ed eletti’. C’è in giro chi sta utilizzando la maldestra opera di maldicenza elettorale della Commissione per creare ambiguità, delegittimando i candidati e dichiarando che non sarebbero da votare perché ineleggibili. Chiedo al Capo dello Stato di intervenire, per ristabilire le regole democratiche. Io sono doppiamente penalizzata, anche perché sono stata messa all’indice con un colpo basso e non posso esprimere compitamente le mie ragioni perché siamo nella giornata di silenzio elettorale. Siamo ai limiti della praticabilità democratica, ecco perché chiedo l’intervento del Capo dello Stato. Dico a tutti che sono votabile, eleggibile. Del resto, se non lo fossi stata – conclude la signora Mastella – non avrei potuto candidarmi e sarei già stata sospesa dal Consiglio regionale. La Legge Severino non mi riguarda in alcun modo. La Bindi se vuol continuare la guerra dentro il suo partito faccia pure. Ma lasci stare chi, come me  non c’entra nulla’’.

Stampa

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu