RIARDO. Centro raccolta rifiuti: area con perfetta compatibilità ambientale, i contribuenti di Riardo avranno una riduzione della tassa.

La “crociata” del solito “cazzaro” col supporto dei Consiglieri di minoranza: “politici del bar dello sport” non riuscendo ad avere visibilità sulle proposte, sulle cose serie…

L’associazione “Noi per Riardo” dinanzi ai continui attacchi al Sindaco ed alla maggioranza consiliare sul progetto dell’isola ecologica o centro di raccolta rifiuti attraverso la “crociata” di Paese news con il supporto dei Consiglieri Amoruso, Carbone, Barbarino e Canzano, esprime alcune considerazioni: 

– innanzitutto l’opera pubblica è un centro di raccolta di rifiuti secchi (carta, cartone, vetro, ecc). Quindi non vi alcun inquinamento, e poiché si tratta di carta, cartone, vetro, ecc non emanano cattivi odori. A meno che non si voglia sostenere che “pasqua viene di sabato”. Il Consigliere Amoruso ha avuto conoscenza della delibera in data 30 novembre 2020. Perché non ha mai detto nulla in questi 5 mesi?  Se la contesta dopo tanto tempo è perché non l’aveva compresa prima o per far piacere a qualcuno ?  

– i rifiuti verranno stoccati in cassoni per essere trasportati in strutture dove verranno trattati per il successivo riuso; 

– i contribuenti di Riardo avranno una riduzione della tassa. Se l’impianto verrà utilizzato da altri Comuni questi dovranno pagare una quota di ristoro; 

– l’area sulla quale sorgerà la struttura è la stessa dell‘impianto di depurazione, per cui vi è perfetta compatibilità ambientale; 

– il centro di raccolta dovrà essere gestito a mezzo personale all’uopo assunto. 


Queste brevi, semplici e chiare considerazioni sono comprensibili a tutti. Solo chi è in malafede afferma cose contrarie per screditare questa maggioranza. Una maggioranza che dopo anni di vuoto amministrativo piano piano sta rendendo Riardo un paese di avanguardia nella zona.
Il gruppo di opposizione “liberamente”, oggi, ritorna sulla scena e, purtroppo, la tranquillità dei Riardesi viene nuovamente turbata dalle “polemiche inutili”, dalla “zizzania” e dal “travisamento dei fatti”. Ma la cosa che più lascia perplessi riteniamo sia rappresentata dal fatto che “questi politici del bar dello sport” non riuscendo ad avere visibilità sulle proposte, sulle cose serie, cercano spazio e visibilità assumendo le sembianze del “PARTITO del NO”, magari lasciandosi anche strumentalizzare.  Questi consiglieri a volte dichiarano di essere contro senza neanche conoscere i fatti. Sono contro a prescindere ed in diverse occasioni hanno dimostrato di essere contro per far piacere a chi è contro. Nell’invitare il Sindaco e la maggioranza a non raccogliere provocazioni, a continuare ad operare nell’interesse del paese, suggeriamo di indire una conferenza stampa per chiarire a chi non vuol capire gli esatti termini della questione. Il “teatrino” , le espressioni o i comportamenti “folkoristici” meglio lasciarli ad altri. 

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu