RIARDO. Positivo giudizio sull’azione amministrativa intrapresa: l’Associazione “Noi per Riardo” racconta…

Riardo sta progressivamente cambiando volto per somigliare sempre più ad una cittadina ordinata, curata e pulita.

“Dopo alcune fallimentari esperienze amministrative e due gestioni commissariali il 10 giugno 2018 i Riardesi votarono per il rinnovo del Consiglio comunale, riponendo nei nuovi eletti le loro speranze ed affidandogli l’arduo compito di attuare un progetto di sviluppo organico del territorio per una maggiore qualità della vita e per garantire una prospettiva alla Comunità locale. Oggi, dopo appena tre anni, l’Associazione “Noi per Riardo” esprime un positivo giudizio sull’azione amministrativa intrapresa, che lascia ben sperare per il futuro. Infatti, Riardo sta progressivamente cambiando volto per somigliare sempre più ad una cittadina ordinata, curata e pulita. Le tante, utili e significative opere pubbliche realizzate lo testimoniano e quelle che stanno per realizzarsi lo confermeranno in prosieguo. Non è il caso di elencare gli interventi attuati in appena 3 anni, che superano di gran lunga le cose fatte nei precedenti 15 anni; in alcuni casi interventi inutili e costosi. Il Cittadino attento osserva e sa giudicare! Questi amministratori anche durante il tempo buio della Pandemia hanno assicurato al paese l’ordinaria e straordinaria gestione, garantendo una costante presenza e vicinanza ai bisogni del Cittadino che ha rappresentato le sue legittime preoccupazioni ed aspettative ricevendo sempre risposte adeguate, disponibilità all’ascolto e soluzione ai problemi. Una particolare attenzione è stata rivolta alle problematiche dei giovani, degli anziani, delle donne ed al mondo dell’associazionismo e del volontariato sistematicamente sollecitato ad una sinergia con le Istituzione per la crescita socio-culturale della Comunità. Una valutazione a parte merita il nostro apprezzamento per la dimostrata capacità degli amministratori di relazionarsi con le Istituzioni pubbliche sovracomunali (Provincia e Regione), nonché con le realtà produttive presenti sul territorio a partire dalla Società Ferrarelle Spa. Con riferimento a questa importante realtà produttiva ricordiamo che venti anni fa tra l’allora Sindaco Fusco e l’allora amministratore delegato della Società Italaquae Spa, Jean Philippe Andrè, fu sottoscritto un protocollo d’Intesa con il quale si definivano reciproci impegni per la salvaguardia, la gestione e lo sviluppo del territorio; in particolare vi era l’impegno del Comune a realizzare opere pubbliche per garantire l’integrità del bacino idrominerale e l’impegno della Società di sostenere l’economia locale attraverso la valorizzazione delle attività commerciali, artigianali e professionali di Riardo, nonché nel caso di assunzione di nuovo personale (contratto a tempo determinato o indeterminato) di garantire minimo il 60% delle assunzioni ai Riardesi. Per molti anni i precedenti amministratori non hanno mai manifestato particolare interesse per dare attuazione a tali impegni, probabilmente erano “in tutt’altre faccende affaccendati”. Oggi a questa Amministrazione va il merito di aver, nel rispetto dei ruoli e delle attribuzioni, aperto un confronto serio con il dott. Pontecorvo Carlo, il quale dichiarando di non aver avuto mai conoscenza del protocollo d’Intesa, avente valore di atto pubblico, si è impegnato con il Sindaco Fusco ad attuare i punti programmatici in esso contenuti per la tutela dell’ambiente, la salvaguardia del bacino idrominerale, per garantire incentivi e sostegni all’economia locale e contribuire a ridurre la disoccupazione. Con l’apprezzamento per il lavoro svolto auguriamo di conseguire ulteriori risultati nei prossimi due anni – conclude la nota.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu