Ripalimosani / Montaquila. Covid, impennata nel Molise: 9 i casi attuali mentre i ricoveri salgono a 3.

Due i casi di rientro dalla Croazia (a Campobasso e Ripalimosani), un altro collegato al cluster Grecia Campobasso (di Ferrazzano), positive inoltre madre e figlia arrivate a Isernia da Pavia e due persone di Montaquila e Macchiagodena tornate dal Lazio.

Un terzo caso, ricoverato in Molise, trattasi di un anziano che vive a Coste di Oratino, quindi trasportato dal servizio 118 al nosocomio Cardarelli di Campobasso. Intanto dipartimento di Prevenzione dell’Asrem ha avviato il tracciamento dei contatti anche per capire come l’uomo si sia contagiato. Attualmente sono 8 i nuovi contati diagnosticati al Cardarelli, a cui si aggiunge quello riscontrato in Abruzzo su una pensionata di Fornelli ancora in isolamento a casa propria. Tra gli o anche l’anziano di Campobasso ricoverato, due i casi di rientro dalla Croazia (a Campobasso e Ripalimosani), un altro collegato al cluster Grecia Campobasso (di Ferrazzano), positive inoltre madre e figlia arrivate a Isernia da Pavia e due persone di Montaquila e Macchiagodena tornate dal Lazio. I casi attualmente positivi schizzano dunque a 64, con 342 tamponi effettuati nelle ultime 24 per un totale somministrati di 30.478. Tre i ricoveri al Cardarelli, tutti nel reparto di malattie infettive e non in terapia intensiva. 61 invece i pazienti al proprio domicilio e ben in isolamento. Sul punto è intervenuto anche il governatore Toma che ha invitato alla massima prudenza: “Chi rientra dai quattro Paesi individuati dall’ordinanza di Speranza – quindi Croazia, Grecia, Malta e Spagna – si segnali all’Asrem attraverso la mail coronavirus@asrem.org. E in generale chi torna in Molise da posti a rischio, e ritiene che ci sia anche solo la probabilità di essere entrato in contatto col virus, chiami comunque l’azienda sanitaria, potranno sottoporsi al test sierologico”. Nel mentre prosegue lo screening sul personale scolastico, con molte prenotazioni.

Stampa

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu