San Salvatore Telesino. La salma della piccola Maria trovata morta in un Resort sarà riesumata il prossimo 2 luglio e portata a Foggia per l’autopsia.

Sarà riesumata il prossimo martedì 2 luglio la salma della piccoli Maria, la rumena di soli 9 anni che nel giugno del 2016 fu trovata morta nella piscina di un Resort a San Salvatore Telesino. Il suo corpicino sarà trasferito presso l’obitorio dell’ospedale di Foggia dove sarà sottoposto ad autopsia. Tutto questo avviene dopo la campionatura e l’analisi di 32 vetrini relativi ai vari tessuti selezionati durante l’autopsia eseguita tre anni fa di altrettante parti di organi e di ricerche con una nuova tecnica, di materiale biologico su alcuni indumenti, quindi del prosieguo degli accertamenti nell’incidente probatorio chiesto dalla Procura. Operazioni affidate ai professori Cristoforo Pomara, Ciro Di Nunzio, con il chimico Aldo Di Nunzio e Francesco Sessa, svolte alla presenza dei professori Fernando Panarese, per Daniel Ciocan, indagato da tre anni, e Marina Baldi, per i genitori di Maria, anche loro indagati da qualche mese per violenza sessuale.

Stampa

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu