SAN POTITO SANNITICO. L’amministrazione comunale lancia la sfida del Plastic Free: limitare l’uso ed il consumo di oggetti in plastica.

Entusiasta il primo cittadini Francesco Imperadore che l’ha definita “un’iniziativa a tutela del futuro dei nostri ragazzi”.

di Adele Consola

Il Ministro dell’ambiente Sergio Costa chiede a tutti gli Enti Pubblici di mobilitarsi per fare a meno della plastica usa e getta. San Potito Sannitico, nel suo piccolo, accetta la sfida e confida nel buon senso dei cittadini”. A dichiararlo Laura Feola, consigliera di maggioranza con delega alle Politiche Sociali e alle Attività Produttive. Con l”art. 1 della legge n. 123/2017, infatti, è stato prescritto il divieto di commercializzazione di contenitori non biodegradabili non rispondenti alla normativa comunitaria. Tale divieto è previsto nel Piano per l’adozione di misure volte all’integrazione delle esigenze di sostenibilità ambientale sulla base anche del criterio di ridurre la produzione di rifiuti. Il costo di smaltimento ricade tutto sul bilancio contabile dei Comuni e sul bilancio ecologico di tutto il territorio con aumento di emissioni di gas serra e aggravamento del processo industriale di smaltimento. Pertanto l’Amministrazione di San Potito Sannitico, guidata dal Sindaco Francesco Imperadore ha lanciato la sfida “Plastic Free” invitando tutti la cittadinanza a limitare l’uso e il consumo di piatti, bicchieri e posta di plastica non compostabili, sul territorio comunale ed in particolare in montagna durante le gite fuori porta. Entusiasta il primo cittadini Francesco Imperadore che l’ha definita “un’iniziativa a tutela del futuro dei nostri ragazzi”.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu