SAN POTITO SANNITICO. Presto la nuova cittadella scolastica: già sottoscritta convenzione tra Regione Campania e Comune. Il Sindaco Imperadore: “Lavoriamo per il futuro dei nostri giovani”.

san potito cittadella scolastica 01 san potito cittadella scolastica 02Il progetto prevede il recupero di corpi di fabbrica esistenti integrati con nuovi elementi costruiti (Auditorium) immersi nel verde e collegati da percorsi coperti.

di Adele Consola

Grazie al POR Campania FESR 2007/13 – Asse I- Obiettivo Operativo 1.7 è stata sottoscritta una convenzione tra la Regione Campania, nella persona del Responsabile Ratione Materiae, Dott. Italo Giulivo, designato con D.P.G.R. n. 139/2013, e il Comune di San Potito Sannitico, individuato mediante Decreto Giunta Regionale 100 del 10/04/2014, beneficiario dell’operazione “Lavori di realizzazione di un nuovo plesso scolastico in località Beneficio – Progetto stralcio per le scuole elementari e medie” e “Progetto stralcio per la scuola materna, auditorium e biblioteca”, nella persona del sindaco Francesco Imperadore. Il progetto prevede il recupero di corpi di fabbrica esistenti integrati con nuovi elementi costruiti (Auditorium) immersi nel verde e collegati da percorsi coperti. Risultano così definiti i fabbricati principali che accolgono l’auditorium (nuova costruzione), la biblioteca (recupero fabbricato esistente) e la scuola materna (recupero fabbricato esistente), i vari percorsi coperti dei porticati e gli spazi verdi che integrano il costruito definendo il sistema “parco urbano per l’istruzione e la cultura”. Le strutture sono inoltre attrezzate con numerosi parcheggi e sono in prossimità degli impianti sportivi comunali che quindi entrano a far parte del sistema e sono accessibili anche dal basso da via Pozzo. In particolare la scuola materna è concepita come un luogo speciale per il gioco dei più piccoli che favorisca la creatività e lo stare insieme, la biblioteca si apre sulla piazza centrale, luogo di incontro e socializzazione, l’auditorium è dotato di una sala da 218 posti e costituirà una importante risorsa per l’intera cittadinanza prevedendone l’uso a favore delle associazioni al di fuori dell’orario scolastico. Lapidario il sindaco Imperadore: “Lavoriamo per il futuro dei nostri giovani”.

Stampa

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu