Sannio / Questura. Si aggiravano in centro in possesso di strumenti atti allo scasso: denuncianti due soggetti del napoletano.

Nella scorsa serata, il locale Ufficio prevenzione generale e soccorso pubblico, nel corso di mirati servizi di controllo del territorio effettuati nel capoluogo, ha denunciato all’autorità giudiziaria due persone, residenti nella provincia di Napoli, che si aggiravano nel centro cittadino in possesso di strumenti atti allo scasso.

Intorno alle ore 23.45 circa, una pattuglia intercettava e sottoponeva a controllo una FIAT Idea, con a bordo due soggetti, che stava circolando con andatura sospetta nei pressi del centro commerciale Buonvento. Sottoposti a un immediato controllo, si accertava la sussistenza a carico di uno dei passeggeri, un 54enne napoletano, di numerosi precedenti per reati contro il patrimonio nonché un foglio di via obbligatorio dal comune di Benevento, non più in vigore.

Quest’ultimo, invitato a scendere per procedere all’ispezione dell’abitacolo, tentava di occultare sotto l’autovettura un borsello all’interno del quale gli agenti rinvenivano una centralina per auto a doppio ingresso, un meccanismo artigianale solitamente usato per forzare la serratura delle autovetture, un pezzo di tubo in metallo e una torcia.

In considerazione di quanto rinvenuto e dei precedenti specifici riscontrati sull’uomo, i due soggetti fermati, che peraltro non erano in grado di fornire una valida giustificazione circa la loro presenza sul territorio, venivano condotti presso la Questura per ulteriori accertamenti e deferiti all’autorità giudiziaria in concorso per possesso ingiustificato di strumenti atti ad aprire o forzare serrature.

Veniva inoltre dato avvio alle procedure per l’emissione dell’ordine di allontanamento e divieto di ritorno nel Comune di Benevento per entrambi i soggetti denunciati. Si rappresenta che le persone sottoposte alle indagini preliminari sono presunte innocenti fino a sentenza definitiva.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu