Sanniolovers è presente ad Ortocolto, la festa mercato di Busseto: dal 31 maggio al 2 giugno.

sannio ortocoltosannio ortocolto 001

Dai taralli di Castelvenere, al Sannio Doc Barbera Rafa’El dell’azienda Ciabrelli, con l’aglianico Guardia Sannio Dop de la Guardiense, la Falanghina Igp Campo di Mandrie dell’azienda Iannuci, la falangina Monaci Igp della Cantina Morone, l’olio Ortice Riserva e Gold, il pecorino Laticauda e la salsiccia di maiale nero casertano dell’azienda Le Quercete.

di Gianluca Brignola

Un nuovo appuntamento di prestigio per l’enogastronomia sannita. Sannio Lovers sarà presente ad Ortocolto, la festa mercato che promuove i temi della biodiversità florovivaistica, agricola, alimentare e culturale. L’evento, in programma dal trentuno maggio al due giugno a Busseto in provincia di Parma, avrà luogo negli spazi del Giardino e delle Scuderie di Villa Pallavicino, sede del Museo Nazionale Giuseppe Verdi. Ortocolto ospiterà il cuore del settore florovivaistico con espositori esperti in botanica e in paesaggismo, artigiani che usano materiali naturali, riconosciuti a livello nazionale, oltre a una selezionata rappresentanza delle eccellenze gastronomiche provenienti da diverse regioni Italiane. Sanniolovers in linea con il tema della biodiversità alimentare, proporrà degustazioni guidate dei prodotti enogastronomici più rappresentativi del Sannio Beneventano. Il referente dell’iniziativa Paolo Di Cerbo, in collaborazione con Federico Capocasa ed Elisabetta Zazzi del ristorantino Itaj, sarà presente a Busseto con i taralli del biscottificio La Matarca di Castelvenere, con il Sannio Doc Barbera Rafa’El dell’azienda agrituristica Ciabrelli, con l’aglianico Guardia Sannio Dop de la Guardiense, con la Falanghina Igp Campo di Mandrie dell’azienda agricola Giovanni Iannuci, con la falangina Monaci Igp della Cantina Morone, con l’olio extra vergine d’oliva Ortice Riserva e Gold, con il pecorino Laticauda e la salsiccia di maiale nero casertano dell’azienda agricola Le Quercete.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu