Venafro. Ancora schiuma nel torrente Rava, animali morti: in città i tecnici dell’Arpa per i campionamenti.

Lungo il corso d’acqua sono stati trovati conigli e gatti morti: è ancora giallo sulle cause, ma intanto sono state allertate le autorità.

Ancora da segnalare l’abbondante schiuma che accompagna in superfice il corso d’acqua del torrente Rava alla periferia di Venafro. La cosa sarebbe stata notata da alcuni residenti della zona, che hanno visto in un recente passato il sequestro del depuratore industriale, forse la principale causa degli eventi avvenuti fino ad ora. In questo giorni sono stati addirittura scoperti animali morti in superfice, quali conigli e gatti. Allertate le autorità competenti per chiarire l’accaduto e se ovviamente la morte degli animali sia legato in qualche modo al potenziale avvelenamento delle acque: sul posto i Carabinieri Forestali ed i tecnici dell’Arpa per i richiesti campionamenti. A detta dei bene informati pare che il depuratore incriminato non sia chiuso ma solo affidato ad un tecnico terzo nominato dal Tribunale di Isernia dopo il sequestro preventivo adottato circa un mese fa, mentre continua lo scarica barile di responsabilità tra la Ecogreen affidataria del servizio e il Consorzio industriale di Pozzilli che, nel frattempo, aveva disdetto il contratto.

Stampa

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu