Venafro / Cantalupo nel Sannio / Macchiagodena. Controllo del territorio predisposte dai Carabinieri in tutta la provincia: denunce e sequestri per guida in stato di ebrezza alcolica e sotto effetto di stupefacenti.

Posti di blocco sono stati istituiti lungo le arterie principali che attraversano il territorio “pentro”, con particolare riferimento a quelle di collegamento con la limitrofa provincia di Caserta.

Continuano le operazioni di controllo del territorio predisposte dai Carabinieri in tutta la provincia di Isernia. Nelle ultime ore sono scattate denunce e sequestri per guida in stato di ebrezza alcolica e sotto effetto di sostanze stupefacenti. Nel dettaglio, a Cantalupo nel Sannio, i militari della locale Stazione hanno sorpreso alla guida della propria auto, un 40enne del posto, completamente ubriaco, mettendo così in grave pericolo la circolazione stradale. Nei confronti dell’uomo è scattata una denuncia alla competente Autorità Giudiziaria per guida in stato di ebrezza alcolica, il ritiro della patente di guida ed il sequestro del veicolo. A Macchiagodena, sempre i Carabinieri di Cantalupo nel Sannio, hanno denunciato un 25enne, poiché sorpreso a guidare il proprio scooter sotto l’influenza di sostanze stupefacenti. Anche in questo caso il mezzo è stato sottoposto a sequestro ed il documento di guida ritirato. A Venafro invece, i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della locale Compagnia, hanno sorpreso nei pressi della villa comunale, un 20enne del luogo, in possesso di un involucro contenente dosi di hashish. La droga è stata sottoposta a sequestro, mentre il giovane dovrà rispondere di detenzione illegale di sostanze stupefacenti. Indagini sono in corso per accertare se le dosi rinvenute erano per uso personale o se destinate all’attività di spaccio. Infine posti di blocco sono stati istituiti lungo le arterie principali che attraversano il territorio “pentro”, con particolare riferimento a quelle di collegamento con la limitrofa provincia di Caserta, nel corso dei quali sono stati controllati novanta veicoli in transito, identificate centoventi persone tra conducenti e passeggeri, e nei casi sospetti si è proceduto a perquisizioni personali e veicolari per la ricerca di armi, droga e refurtiva.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu