Venafro / Isernia. Artigiani e Registro Compro Oro, risolto il dubbio sull’iscrizione.

A seguito di uno specifico quesito avanzato sull’argomento la questione è stata risolta dal Ministero Economia e Finanza con una nota, pervenuta il 27 settembre a Federpreziosi Confcommercio, con la quale viene confermata che tale documentazione non è richiesta per la categoria degli artigiani.

Sono stati sciolti i dubbi avanzati da parte degli artigiani sorti al momento di affrontare il punto riguardante la documentazione da predisporre per l’iscrizione al “Registro dei Compro Oro” istituito presso l’O.A.M. (Organismo degli Agenti e dei Mediatori) i cui termini, aperti il 3 settembre scorso, scadono il 2 ottobre p.v. Secondo quanto disposto, infatti, è previsto il rilascio da parte della Questura competente di una attestazione di possesso e di perdurante validità della licenza di Pubblica Sicurezza di cui all’art.127 del T.U.L.P.S, autorizzazione da cui gli artigiani che commercializzano esclusivamente i propri manufatti sono esentati a far data dal 1998, ai sensi del comma 3 art. 14 del D.Lgs 25.5.1999 n. 251. A seguito di uno specifico quesito avanzato sull’argomento e seppure “sul filo” di lana, la questione è stata risolta dal Ministero Economia e Finanza con una nota, pervenuta il 27 settembre a Federpreziosi Confcommercio, con la quale viene confermata che tale documentazione non è richiesta per la categoria degli artigiani. A tale proposito, si allega copia della suddetta nota ministeriale, nonché la nota in materia del Ministero dell’Interno in data 25 settembre c.m.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

menu
menu