VITULAZIO. “La piscina comunale? Un privilegio per pochi”. L’attacco all’amministrazione comunale da parte del consigliere di minoranza, Raffaele Russo.

vitulazio raffaele russo“La piscina resta comunale solo perché è di proprietà del Comune di Vitulazio ma di fatto i cittadini residenti non ne traggono alcun beneficio”.

La piscina comunale, gestita da sempre da una società sportiva in base a un regolare contratto, ha definitivamente perso la sua funzione di struttura sportiva pubblica a favore della collettività. Infatti mentre fino a qualche tempo fa era giustamente previsto uno sconto per i cittadini residenti nel Comune di Vitulazio, attualmente la società sportiva pratica indistintamente lo stesso costo a tutti gli utenti. Qundi la piscina resta comunale solo perchè è di proprietà del Comune di Vitulazio ma di fatto i cittadini residenti non ne traggono alcun beneficio. Ma la cosa più grave ( … cosa che il Sindaco vorrà smentire………almeno si spera) è che, secondo alcuni, ci sarebbero delle persone che, su segnalazione e/o imposizione del Sindaco, usufruirebbero della piscina a titolo gratuito. La cosa ( speriamo che sia solo una notizia propalata da soliti “malpensanti” o “maldicenti” e quindi non corrisponda al vero) ove mai fosse verà rappresenterebbe un atto grave sia dal punto di vista politico che giuridico. Sul punto chiederemo, tramite interrogazione scritta, al Sindaco e alla Sociatà sportiva di fare chiarezza. Ma soprattutto chiediamo per quale motivo non sono previste agevolazioni economiche per gli utenti residenti a Vitulazio. In particolare per quale motivo non sono previste delle esenzioni per famiglie con disagi economici o con figli disabili, considerato che il nuoto, in alcune disablità, costituisce uno sport riabilitativo.

Raffaele Russo, consigliere Comunale di Minoranza del Gruppo Unità e Democrazia per Vitulazio.

Stampa

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu