PIEDIMONTE MATESE / SAN POTITO SANNITICO. Molisano il pilota, veneto il navigatore: Di Iuorio – Lazzarini conquistano il Rally del Matese 2024.

il quarto posto del matesino Enrico Girardi (di Sant’Angelo d’Alife) che in coppia col suo navigatore Adriano Gioielli hanno dato comunque filo da torcere alla triade in testa alla classifica.

di Adele Consola

“Un Rally avvincente”. È stato definito fondamentalmente così praticamente da tutti gli equipaggi il Rally del Matese edizione numero undici. Il primo gradino del podio lo ha conquistato un binomio in perfetta sinergia: Riccardo Di Iuorio, pilota molisano, e Niccolò Lazzarini, navigatore veneto, a bordo della Skoda Fabia della scuderia siciliana GO RACING.

I vincitori hanno totalizzato un tempo di 46’29.7, ad un passo in avanti dall’equipaggio formato da Emanuele Giannetti e Vincenzo Roma, sempre a bordo della loro R5 Skoda Fabia. Secondi, Giannetti-Roma con un tempo di 46’31.4, sono saliti sul secondo gradino del podio non senza una lacrima di commozione del navigatore.

Terzo posto per Tribuzio-Cipriani, sempre a bordo di una R5 Skoda Fabia della GO RACING. Con un tempo di 46’44.3 Carmine Tribuzio e Fabiano Cipriani, nomi altisonanti di questo sport, hanno dato vita ad un grande spettacolo insieme ai due binomi di pochi secondi più veloci.

Degno di nota il quarto posto del matesino Enrico Girardi che in coppia col suo navigatore Adriano Gioielli hanno dato comunque filo da torcere alla triade in testa alla classifica.

Dieci sono state le Prove Speciali utili per la classifica finale; circa 179 i chilometri totali tra Trasferimenti e Prove Speciali; 130 i commissari di gara dislocati sul territorio. Piloti, navigatori e scuderie provenienti da tutta Italia. “Siamo felici del risultato – ha puntualizzato il presidente Gennaro Gentile a nome della New Matese MotorSport – così come siamo felici di far parte anche quest’anno del circuito di Coppa Italia Rally di Zona. Un ringraziamento va a tutti coloro che hanno permesso la realizzazione di questo, a partire dagli amministratori dei quattro Comuni coinvolti (Piedimonte Matese, Alife, Gioia Sannitica e San Potito Sannitico) e per finire con gli sponsor che hanno creduto in noi”.

Stampa
comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu