DRAGONI / ALVIGNANO. 38enne del posto acquista su internet un telefono versando 400 euro su una carta prepagata “poste pay”, ma era un inganno: identificato il truffatore, si tratta di un 36enne di Taranto.

truffa online 2Le indagini, iniziate subito dopo la querela della vittima ed eseguite anche tramite la sede centrale Bancoposta di Poste Italiane, hanno consentito di identificare l’autore del reato ed i complici intestatari di diverse utenze telefoniche.

I militari della Stazione di Alvignano hanno denunciato a piede libero T.A. 36enne di Taranto, responsabile di una truffa “on line” ai danni di un 38enne di Dragoni. Il 38enne di Dragoni aveva acquistato un telefono cellulare per un importo di € 400,00 su un falso annuncio internet, provvedendo ad accreditare un anticipo su una carta “poste pay” intestata al truffatore, il quale, diversamente da quanto pattuito, ricevuto l’acconto, non inviava la merce e si rendeva irreperibile. Le indagini esperite, iniziate subito dopo che la vittima ha formalizzato la querela ed eseguite anche tramite la sede centrale Bancoposta di Poste Italiane, consentivano di identificare l’autore del reato ed i suoi complici risultati intestatari delle diverse utenze telefoniche utilizzate per adescare la vittima, e di denunciarli in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere.

Stampa

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu