SANT’ANGELO D’ALIFE / POZZILLI. Muore a 57 anni, sgomento anche in Molise per l’oculista del Neuromed: Paolo Melenchi si è spento al Covid Hospital di Maddaloni.

“Sei stato uno di quei medici che meritano davvero di essere chiamati così”: il messaggio di una delle sue tantissime pazienti.

Sgomento ha destato anche in Molise la scomparsa dell’oculista originario di Sant’Angelo d’Alife. Il 57enne Paolo Melenchi era, difatti, molto conosciuto e apprezzato: risultato positivo al coronavirus qualche settimana fa, lo specialista, che lavorava anche presso la struttura sanitaria Neuromed di Pozzilli, era stato ricoverato all’ospedale Covid di Maddaloni dove, purtroppo, è deceduto domenica scorsa e non risultavano a suo carico patologie pregresse. Tanti gli attestati di stima e cordoglio che sono giunti in queste ore alla famiglia da pazienti o familiari di pazienti che hanno voluto salutare Melenchi e rendergli omaggio. “Devo a te la mia vista, sono arrivata da te come un caso disperato, mi hai operata nel giro di una settimana, dopo un mese l’altro occhio e non soddisfatto dopo un anno hai ritoccato il primo occhio. Hai arrestato una malattia, da due anni che sono stabile solo grazie a te. Ci siamo visti a settembre, sempre solare, sempre disponibile, con quel tuo “Lorena qualsiasi cosa chiamami”. Sei stato uno di quei medici che meritano davvero di essere chiamati così”: il messaggio di una delle sue tantissime pazienti.

Stampa

comment Nessun commento

Sii il primo a lasciare un commento alla notizia

mode_editLascia un commento

Time limit is exhausted. Please reload the CAPTCHA.

menu
menu